martedì 30 giugno 2015

Un'altra estate con il bollino blu




E' iniziata la terza estate con il bollino blu, lo strumento (temporaneo) ideato per limitare il ripetersi di controlli sulla stessa barca da parte delle autorità.

Lo strumento istituito con uno degli ultimi decreti del Governo Monti voluto dall'allora Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Corrado Passera, doveva durare una stagione, giusto il tempo di emanare le direttive che avrebbero dovuto coordinare l'azione delle motovedette delle diverse autorità in mare in modo che queste non si sovrapponessero. A distanza di due anni le direttive non sono state scritte e il "Bolino blu" si avvia a essere l'ennesima misura temporanea a lungo termine.



L'UCINA (la Confindustria nautica) conferma che lo strumento funziona anche se, l'efficacia sembra essere a macchia di leopardo e dipende molto dai comandanti delle unità locali.



Il "Bollino blu" di quest'anno sarà leggermente diverso da quello dell'anno scorso, ha fatto sapere il Ministro delle infrastrutture e trasporti Graziano Delrio con una nota. 

La novità di quest'anno è che il Bollino Blu riguarderà anche le società di charter.

Buon Vento.

martedì 23 giugno 2015

Ancora MontaltoVela, ancora a Luglio


Come da 5 anni ormai, anche quest'anno torna a Marina di Montalto il classico appuntamento velico di Luglio, la nostra



MontaltoVela
Festa della Vela per un Mare pulito

Il TAB, con il patrocinio del Comune di Montalto di Castro, e grazie alla collaborazione della Cooperativa Piccola Pesca Harmine, ha organizzato quest'anno la quinta edizione della manifestazione ludico-sportiva a carattere pubblico  gratuito denominata

MontaltoVela
V Festa della Vela per un Mare pulito



Domenica 12 luglio 2015 
Raduno velico 


Villaggio Velico  Rimessaggio "Coop. Piccola Pesca Harmine" Via della marina,10 Marina di Montalto (davanti al palazzo a strisce)


Programma Domenica 12 Luglio

                09:30    Ritrovo ed iscrizioni  al Villaggio Velico
                10:30    Uscita in mare ed esibizioni veliche
                13:00    Rientro equipaggi
                13:30    Consegna attestati partecipazione al Villaggio Velico
                14:00    Rinfresco al Villaggio Velico

Uscita in barca a vela gratis per tutti i soci*

Sarà organizzata una 
uscita in barca a vela sul percorso Marina di Montalto - Torre di Maremma e ritorno  tra i  cabinati, che parteciperanno alla manifestazione.
Al ritorno  avverrà la consegna degli attestati di partecipazione, al  Villaggio Velico, in un clima di allegria con un piccolo rinfresco.

Vi aspettiamo, sia che abbiate un imbarcazione, sia che abbiate semplicemente Voglia di Vela, ci  sarà la possibilità di fare un uscita in barca a vela*.

* fino ad esaurimento posti messi a disposizione sulle imbarcazioni dei soci

Buon Vento.

mercoledì 17 giugno 2015

Zanzariere


D’estate, le zanzare a bordo possono essere un problema. Anche quando si cucina sottocoperta, non è difficile attirare mosconi, vespe e persino calabroni affamati. Waterline Design ha presentato di recente una gamma di zanzariere per la barca a vela, caratterizzate da una cornice “ecologica” (e non in piombo, come la maggior parte di questi prodotti) e da una rete in poliestere nero. Si montano in 15 secondi e sono disponibili in varie misure a seconda dell’uso che ne farete (tuga, boccaporti). Il prezzo parte da circa 80 euro + Iva per rete. 



Questo è il sito: www.waterlinedesign.se dove potete vedere tutti i prodotti, e secondo me anche delle buone idee per una (sicuramente molto più economica) autocostruzione, visto che con due euro di tulle, un paio di stroppetti, qualche metro di fettuccia e qualche metro di filo piombato da tende (per evitare che il vento la sollevi) potete farvele da soli per una cifra intorno a massimo 5 Euro.



Che si sa, i velisti sono tendenzialmente di braccino corto... :-)

Buon Vento.

venerdì 12 giugno 2015

Il mare degli uomini


«Il mare degli uomini» di Andrea Iacopini è il diario emozionante del mondo dei "ministi", i solitari degli oceani che ogni due anni si sfidano nella Minitransat, regata oceanica a bordo di imbarcazioni di 6,5 metri. La Minitransat , ideata negli anni Settanta da Bob Salmon per chi non poteva accedere a sponsor milionari, è una regata tra le più classiche e affascinanti: un percorso di 4000 miglia, da Douarnenez nella Francia europea a Guadalupa, budget contenuti, poca tecnologia e molta abilità marinara.



Iacopini racconta il suo percorso di formazione velica iniziato per caso, complice uno zio velista e un gruppo di ex sessantottini, quando era poco più che ventenne. I primi bordi davanti al litorale laziale, la scoperta di un mondo di vento, onde e libertà, poi la decisione di tentare l'avventura in solitario. Un percorso con ostacoli di ogni genere: tecnici, economici e anche esistenziali per arrivare sulla linea di partenza della Minitransat 2013, l'edizione più difficile di sempre: flagellata da un meteo inclemente, da una serie impressionante di ritardi e ritiri, da colpi di scena. E per Andrea anche dall'incontro troppo ravvicinato in mezzo all'oceano con un fusto di gasolio che lo fa naufragare
Oltre alle avventure veliche, nel diario di Iacopini c'è il racconto corale del mondo dei "ministi", uomini e donne che navigano in solitario ma vivono insieme condividendo fatiche, avventure, divertimento, paure e successi. 
Un diario mai retorico e venato da una buona dose di ironia: dalle tribolazioni per trasferire la barca via strada in Francia, alle giornate a Casa Italia, punto di raccolta dei ministi italiani a Douarnenez, agli schiaffi dell'Oceano, al naufragio dove non mancano momenti surreali. "Andare per mare significa far parte di una comunità", scrive, e la consapevolezza che insieme ad altri si possono superare tutti gli ostacoli è per Andrea «Il mare degli uomini», titolo che è un omaggio a «Terra degli uomini», il capolavoro di Saint- Exupery che lo ha accompagnato, giorno dopo giorno, in questa avventura.

Se ti interessa e vuoi comprarlo, lo trovi qui

Buon Vento.

martedì 9 giugno 2015

Ciao Veterano



Un saluto al nostro veterano, il vecchio "Piviere" che fu la prima barca scuola dell' Associazione e che dopo tanti anni se ne è andato.




Sembra ieri, era il gennaio 2009, quando arrivò a Marina di Montalto a portare la sua voglia di fare vela, allora si chiamava "ToDoWell" ed era la barca scuola dell' Associazione.
Per anni ha portato in giro e formato velisti, per poi passare le consegne ad altre barche più "performantied andare a donare le sue "tranquille" emozioni ad una famiglia di "velisti veri"  che se la sono goduta per varie stagioni rinominandola "Enterprise".


Adesso ha di nuovo cambiato armatore, adesso è arrivato Simone, che però ha deciso di godersela in altri lidi, e sabato mattina presto è salpato e ed ha portato il Piviere a Puntone di Scarlino.






Un saluto, veterano, ma non un addio, un arrivederci, chi lo sa, le vie del mare sono infinite...

Buon Vento.